31.01.2024

Glossario aziendale: uno strumento per comunicare l’unicità del tuo brand

Costruire un glossario aziendale è un’ottima mossa per ottimizzare le traduzioni e creare un’immagine coerente della tua azienda

Business, Consigli, Non categorizzato
Posted by Athena Parthenos

In un mercato globale sempre più competitivo è essenziale che i tuoi prodotti siano facilmente riconoscibili e associabili al tuo brand. 

Uno degli aspetti a cui prestare attenzione quando ci si vuole espandere all’estero è sicuramente la coerenza terminologica. A questo scopo, un glossario aziendale è uno strumento fondamentale per una comunicazione chiara ed accurata.

Ma di cosa si tratta? 

È una raccolta organizzata di termini specifici dell'azienda, abbreviazioni, acronimi e frasi ricorrenti utilizzate nel contesto aziendale, che rendono il brand unico al mondo: lo si può immaginare come una sorta di mappa linguistica che fa da guida ai traduttori.

La principale funzione di un glossario, infatti, è quella di ridurre l'ambiguità e garantire coerenza nei materiali tradotti, fornendo linee guida e lessico specifico a chi si occupa della traduzione. Quando si traducono contenuti web, cataloghi di prodotti o manuali tecnici, poter fare affidamento su un glossario di riferimento fa la differenza.
In questo caso affidarsi a un’agenzia di traduzione è un investimento strategico. Infatti, i traduttori specializzati redigono il glossario aziendale in stretta sinergia con l’azienda, sottoponendolo al cliente per una fase di revisione approfondita e consentendo una partecipazione attiva alle scelte stilistiche. Questo approccio non solo garantisce la soddisfazione del cliente, ma trasforma l'intero processo in un'esperienza collaborativa di consulenza e comunicazione, ponendo le basi per una partnership solida e duratura.

Un’altra indicazione che è utile includere nel glossario è quella del tone of voice, aspetto fondamentale della brand identity. Ad esempio, si possono inserire istruzioni riguardo la punteggiatura, il livello di formalità da mantenere, la preferenza della forma passiva o attiva, personale e impersonale.

Inoltre, è possibile segnalare anche ciò che non si desidera tradurre: in alcuni casi, infatti, potrebbe essere preferibile mantenere alcuni nomi di prodotti, servizi o nomi propri senza traduzione (a questo proposito è interessante il caso IKEA). Queste indicazioni nel glossario consentono al traduttore di distinguere tra ciò che deve essere tradotto e ciò che può rimanere invariato, garantendo che le preferenze del cliente vengano rispettate. 

Ultimo aspetto ma non meno importante, è il valore di memoria linguistica dell’azienda di cui il glossario è custode. 

Infatti, il linguaggio aziendale è in costante evoluzione con l’introduzione di nuovi prodotti e cambiamenti del settore di mercato e dunque il glossario assicura che nelle diverse fasi di sviluppo dell'azienda, il linguaggio restituisca sempre una fotografia del brand aggiornata e precisa, ma anche in linea con il passato. 

In conclusione, il glossario aziendale è uno strumento dinamico che ottimizza i processi di traduzione e garantisce una comunicazione aziendale coerente a livello globale. Investire nella creazione e gestione del glossario è una mossa vincente nella strategia di espansione in nuovi mercati: ti permetterà di trasmettere efficacemente i valori che rendono unica la tua azienda e i tuoi prodotti, riducendo drasticamente la possibilità di errore nella comunicazione della tua brand identity!

Parlaci del tuo PROGETTO!